• Bp17
Domenica, 17 Dicembre 2017 15:21

A proposito del road pricing

Ridurre i passaggi di auto nel centro è sempre un bene per l’ambiente, la sicurezza e per usufruire degli spazi anche a scopo commerciale

“L'idea di disincentivare i passaggi nel centro della città è sicuramente buona, perché intasare e saturare di auto private uno spazio pubblico (ristretto) e pieno di attività e persone non apporta alcun beneficio. In generale ridurre le auto è sempre un bene per l'ambiente, per la sicurezza e per la salute delle persone e per usufruire degli spazi anche a scopo commerciale: rende la città più vivibile. - commenta Fabio Zanchetta, Presidente di Bike Pride Fiab Torino. - Quello di ridurre gli accessi di auto è il trend delle città più progredite, ricche e vivibili d'Europa, è quindi un buon inizio copiare le esperienze che da anni funzionano oltre confine”.

Rispetto al “fare cassa”, che male c’è? Se le risorse provenienti dal raod pricing vanno a beneficio di tutta la collettività, in investimenti per la mobilità sostenibile, come per finanziare il trasporto pubblico e incentivare alternative all’auto non può che essere positivo. L’esperienza di Milano su questo insegna.

In questo senso, l'opinione espressa da Bike Pride Fiab Torino non è solo l’opinione di chi predilige la bicicletta per gli spostamenti quotidiani, ma in generale di chi vuole vivere la città e fare shopping senza i disagi di code chilometriche di auto in pieno centro.

“Se si fossero ascoltate le critiche poco lungimiranti di chi difende a tutti i costi l’auto privata non avremmo via Lagrange né via Garibaldi o piazza San Carlo pedonali e avremmo ancora il distributore di benzina davanti a Palazzo Reale”, aggiunge Fabio Zanchetta. "Le critiche dei commercianti? Come abbiamo dichiarato poche settimane fa, studi, dati ed esperienze anche cittadine mostrano che le opposizioni alle aree pedonali e al disincentivo dell’auto sono ormai obsolete: sono rumore e inquinamento i maggiori freni allo sviluppo del commercio di prossimità".

Associazione Bike Pride | Cod. Fisc. 10935370014

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Informazioni